Il Fiore degli Dèi (Cerimonia Maya del fuego sagrado)

Il Fiore degli Dèi (Cerimonia Maya del fuego sagrado)

La Cerimonia del Fuoco (in lingua Quiché Loq’laj Kotz’ij, fiore sacro) è il lascito delle abuelas e degli abuelos di Tradizione, uno degli strumenti privilegiati per entrare in contatto con le forze del Tempo, celebrarle tanto nella natura quanto dentro di noi.

Per la Cosmovisione Maya, lo Spirito è manifesto in tutte le presenze naturali e fluisce nella danza del tempo, trasformandosi costantemente. È Ajpu (il Sole), Chaac, il padre della pioggia, Ixchel, la donna-arcobaleno, dea delle erbe officinali e della tessitura. Il grande arazzo che Lei costantemente ricama è composto dai 260 nahuales, i fili del tempo, le potenze originarie da cui tutto emerge e a cui tutto è destinato a tornare.

La contemplazione, sostenuta dall’utilizzo del calendario Cholq’ij, del vertiginoso gioco cosmico in cui lo Spirito si nasconde e si traveste, e durante il quale gli antenati trasmigrano da una forma all’altra (incluse le forme dei nostri corpi) è l’essenza delle tradizioni mesoamericane, specialmente quelle Maya.

In questo momento cerimoniale dialogheremo, attraverso il fuoco e gli strumenti della preghiera e dell’offerta, con i nostri antenati e con i Rajawal. Grazie al nahual 12 I’x, energia del giaguaro, della donna e della MadreTerra, ci specchieremo nella Grande Coscienza avvicinandoci all’essenza atemporale che incarniamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...